TUNISIA
external image tn.png

IDENTIFICAZIONE

Superficie
164.150 km²
Capitale
Tunisi
Ordinamento Politico
Repubblica
Lingua
Arabo
Religione
Musulmana Sunnita
Moneta
Dinar Tunisino
Popolazione
10.326.600 ab
external image TUNISIE.gif

CONFINI E TERRITORI

La capitale è Tunisi che è un polo culturale del paese ed è anche un importante centro portuale.

Confina a sud-est con la Libia, a ovest con l’Algeria e si affaccia a nord e a est sul mar Mediterraneo.

Il territorio è montuoso a nord (monti della Medjerda); altre alture si estendono nel settore centroccidentale e digradano a est su una fascia pianeggiante costiera. Più a sud si estendono le basse terre del Sahara tunisino.

external image tunisiacartina.jpg


Città principali

Le città principali sono la capitale Tunisi, centro economico, amministrativo e turistico, Hammamet, Tabarka, Susa, città turistiche, Qayrawan, Biserta, Tozeur, ultima città prima del deserto, e Douz, detta anche "la Porta del Deserto".


ROVINE DI CARTAGINE

Ruines_de_Carthage.jpg



CLIMA

E' una regione dominata dalla Steppa ed è semiarida, la parte centrale del paese registra precipitazioni medie di 200 mm annui. Verso sud il clima diventa più caldo e più secco, fino a diventare desertico nella zona del Sahara, dove le precipitazioni annue si riducono a 100-150 mm. Lo scirocco, spira dal deserto del Sahara verso nord raggiungendo anche l’Europa.

FLORA E FAUNA

La flora è di tipo mediterraneo. Le zone montuose del Nord, fertili e ben irrigate, sono caratterizzate da ricchi vigneti e da fitte foreste di lecci, querce, pini e ginepri.

Nelle regioni aride del sud, le palme da dattero crescono solo nelle oasi.

palma da dattero.jpg

Tra gli animali selvatici si trovano la iena, il cinghiale selvatico, lo sciacallo e la gazzella. Sono presenti, nelle zone desertiche, anche molti serpenti velenosi come il cobra e la vipera cornuta.

IENA

iena.jpg

CINGHIALE

cinghiale.jpg

SCIACALLO

sciacallo.jpg

GAZZELLA

gazzella.jpg

COBRA

cobra.jpg

VIPERA CORNUTA

vipera cornuta.jpg

STORIA

Nel corso dei secoli, la Tunisia è stata terra di invasione e di colonializzazione di diversi popoli, tra cui i romani, i vandali e i turchi. I francesi, presenti dal 1881 fino al momento dell'indipendenza del paese (20 Marzo 1956), rappresentano ormai sono lo 0,2% della popolazione. Gli arabi sono il principale gruppo etnico (98%) e poi seguono i berberi (1,7%), antichi abitanti della regione, ora presenti prevalentemente nel sud del paese. Sul territorio è infine presente anche un'esigua minoranza di Tuareg. Di rilievo negli ultimi decenni sono stati i flussi migratori della popolazione tunisina verso l'Europa, in particolare verso la Francia e l'Italia.


ECONOMIA

L'agricoltura contribuisce per il 16%, l'industria per il 28,5%, e i servizi per il 55,5%. In particolare:

- Agricoltura e industria alimentare: la Tunisia produce ed esporta cereali, olive e olio di oliva e frutta.

- Industria: si produce molto per l'esportazione, grazie al basso costo della manodopera: i settori industriali prevalenti sono quelli di trasformazione di prodotti alimentari, il tessile e la trasformazione di prodotti petroliferi.

- Turismo: settore d'importanza crescente, con circa 5 milioni di visitatori nel 2004.

I luoghi più frequentati sono Hammamet, Monastir e Susa; il deserto del Sahara a sud e i siti archeologici come Cartagine, El Djem, Boulla Reggia o Dougga.

I principali paesi che commerciano con la Tunisia sono: la Francia, l'Italia, la Libia, la Germania, il Belgio e la Spagna.

Il tasso di disoccupazione è alto anche a causa dell'alta natalità, che fa sì che la metà della popolazione abbia meno di 15 anni.

Anche per questo, la Tunisia è uno dei paesi mediterranei con una forte emigrazione, e l'Italia, è la seconda destinazione degli emigranti tunisini.

CALCIO

Negli ultimi anni la Tunisia ha dimostrato di avere un'ottima nazionale di calcio con buoni giocatori anche all'estero, dimostrando di essere una delle migliori squadre africane. Fra i trofei vinti c'è la Coppa delle Nazioni Africane del 2004. Quella volta la Tunisia era il Paese ospitante e ha avuto la vittoria battendo in finale il Marocco per 2-1.