ESTONIA

external image estonia.gif

Superficie

45.227 km2

Popolazione

1.370.000 ab

Ordinamento

dello Stato

Repubblica

Lingua

Estone

Religione

Protestante

Moneta

euro

Capitale

Tallin




CONFINI E TERRITORIO

==L’Estonia è il più piccolo e il più settentrionale dei Paesi baltici. Confina con la Russia a est e con la Lettonia a sud, si affaccia sul mar Baltico e il golfo di Riga a ovest e sul golfo di Finlandia a nord.
external image estonia.jpg

==

Il paesaggio è di origine glaciale, ricco di laghi e fiumi. I laghi sono oltre 1500 e i maggiori sono il lago dei Ciudi (sesto in Europa per estensione) e il Volts. I fiumi principali sono il Narva e il Parnu. Il territorio è piuttosto pianeggiante e il Suur Munamägi (317 m) è il suo punto più alto. Le foreste coprono quasi la metà del territorio. La costa sul Baltico si estende per circa 1240 km e presenta numerosi fiordi. Il golfo di Finlandia presenta numerose baie libere da ghiacci; nella maggior parte di queste sorge Tallinn, la capitale.



CLIMA, FLORA E FAUNA

Il clima dell'Estonia è di tipo continentale, con inverni rigidi che generalmente portano neve e ghiaccio in tutto il territorio. Le estati sono al contrario corte ma calde, con punte massime che arrivano anche ai 30 ºC; in genere la nazione si presenta poco piovosa con una maggiore concentrazione delle piogge nel mese di Settembre.

external image tallin-centro-chiesa-di-St-Olav.jpg

La natura dell'Estonia è molto ricca e caratteristica: la flora si presenta con una grande varietà di specie uniche, così come la fauna che conta oltre animali come il capriolo, l'alce o lo scoiattolo volante, anche rare specie di anfibi e rapaci (aquila dorata, aquila maculata o la rara cicogna nera).

external image 11236879735nLZ4a.jpgexternal image cicognanera.jpg

STORIA


La storia dell'Estonia, come quella dei suoi vicini dsul Baltico, è stata quasi singolarmente dedicata a mantenere l'indipendenza dai suoi potenti vicini, in particolare dalla Russia. Annessa da Stalin nel 1940, l'Estonia non è mai diventata veramente una parte della repubblica sovietica, come avrebbe potuto fare, ma ha manteneuto la propria lingua e una cultura indipendentista molto più forte rispetto a molti altri membri dell'Unione Sovietica. Allo scioglimento dell'Unione Sovietica nel 1991, l'Estonia ha abbracciato con entusiasmo l'indipendenza e in meno di due decenni ha subito una profonda trasformazione dalla società comunista, allo scintillante esempio di riflessione che anticipa il futuro nell'economia di transizione. Ora è uno Stato UE e della NATO, il futuro appare sempre più luminoso di questo poco conosciuto ma molto amato gioiello Baltico.

external image c%2BBaltico%2Bfino%2Bal%2B1466.png

GASTRONOMIA


La cucina estone non è molto ricca, si basa su pocchi prodotti fondamentali, come, per esempio, il pane, le patate e la carne di maiale.


external image bigne-panna.jpg

bignè del martedì grasso ripieno di crema


external image insalata-carne-di-cervo-e-barbabietole.jpg

insalata di carne di cervo e barbabietole


external image pane-nero.jpg

pane nero


external image stinco-in-gelatina-bigwm.jpg

stinco in gelatina

external image 2012_03_11+-+Estonian+Kringles+%25281%2529.JPG

il Kringle è una brioche farcita

con burro, cannella e cardamomo.

ECONOMIA

L'attività economica prevalente è quella industriale, negli anni dell'annessione all'Unione Sovietica vi fu una sorta di industrializzazione forzata mirata allo sfruttamento delle risorse locali. L'Estonia è ricca di scisti bituminose dalle quali è ricavabile il petrolio, vi si trovano anche giacimenti di metano e di fosforite utilizzati nell'industria petrolchimica. La ricchezza di legname fece fiorire anche la produzione di mobili e di carta che tutt'ora sono comparti molto attivi, insieme al tessile e all'industria calzaturiera. L'agricoltura e l'allevamento, dopo anni di collettivizzazione, sono in ripresa, tanto da fornire materie all'industria alimentare e conserviera. I principali partner commerciali sono i paesi baltici e soprattutto la Finlandia.
external image port.jpg


TALLINN LA CAPITALE

Tallinn mantiene intatto il fascino di città medievale grazie ad una sapiente opera di ristrutturazione delle sue bellezze artistiche. La città si affaccia sul Golfo di Finlandia ed è dominata da Toompea, la collina che ha dato i natali al primo nucleo urbano. Al di sotto, la

All-linn, la città bassa, uno dei centri storici meglio conservati in Europa è, insieme al primo, parte del Patrimonio UNESCO sin dal 1997. I Paesi Baltici sono un affascinante incontro di culture e Tallinn è sempre stata pronta a riceverle tutte. L'entrata nell'Unione Europea e il recente arrivo dell'Eurohanno segnato un nuovo capitolo nella pur ricca storia della città, rafforzato anche dalla nomina Capitale Europea della Cultura 2011. Tallinn sta andando incontro al mondo con l'impeto e l'entusiasmo di una giovane signora che non dimentica il proprio passato.








external image Tallinn_Estonia.jpg