‍‍‍‍BALEARI E CANARIE‍‍‍‍

LE BALEARI

Le Baleari sono un arcipelago situato al largo della costa orientale della Spagna ed è composto da quattro isole principali: Maiorca, Minorca,Ibiza e Formaintera
external image mappa_isole_baleari.jpg
MAIORCA
Maiorca è l’isola più grande delle Baleari
Tutta la costa dell’isola è famosa per le meravigliose insenature come Cala d’Or e Puerto De Soller mentre pochi conoscono la parte nordoccidentale dove si trova la catena montuosa Serra de Tramuntana, un luogo poco contaminato dall’uomo e per questo ancora selvaggio. Famoso è il villaggio Valldemossa che attirò molti artisti, tra i quali il compositore polacco Chopin, per la bellezza delle chiese gotiche presenti.

MINORCA
external image 250px-Menorca.jpg

È un'isola della‍‍‍ Spagna con superficie di 689 km² ed una popolazione di 86.697 abitanti. Si tratta della seconda isola per estensione dell'arcipelago delle Baleari, situata nel Mar Mediterraneo ad est di Maiorca,ha una lunghezza di circa 48 km ed una larghezza massima di 16 km‍‍‍‍‍

FORMEINTERA
Formentera è l’isola più piccola fra le quattro (83,2 km quadrati). E’ più “tranquilla” rispetto ad Ibiza ed conosciuta per le sue spiagge di sabbia bianca e finissima tra le quali sono da segnalare: Cala Saona, Es Pujol e Illetas.E' una località turistica alla moda, molto frequentata da italiani.
IBIZA
Famosa in tutto il mondo per essere una delle città simbolo della vita notturna, Ibiza viene chiamata anche la capitale europea del divertimento. Ibiza però è anche storia con la città alta D’Alt Vila, costruita su un picco roccioso e circondata da solide mura di cinta.


LE CANARIE


Le Canarie arcipelago della Spagna comunità autonoma sono situate nell'oceano Atlantico, al largo della costa del Marocco.
Le principali isole del gruppo, in ordine di grandezza, sono Tenerife, Fuerteventura, Gran Canaria, Lanzarote, La Palma, La Gomera e Hierro.
Le isole Canarie sono di origine vulcanica e il
clima è di tipo oceanico subtropicale, con temperature miti tutto l’anno e precipitazioni concentrate principalmente durante la stagione invernale. Nelle zone al di sotto dei 400 m la vegetazione è simile a quella dell'Africa settentrionale, con palme da dattero, dracene e cactus. A quote più elevate si trovano lauri, agrifogli, mirti, eucalipti, pini e numerose piante da fiore.
Agricoltura e pesca sono le attività economiche tradizionali. Il terreno di origine vulcanica è estremamente fertile, ma l'assenza di corsi d'acqua e i frequenti periodi di siccità rendono necessaria l'irrigazione artificiale nella maggior parte delle aree coltivabili, che producono principalmente banane, agrumi, fichi, uva, cereali, pomodori, cipolle e patate.
external image mappa_isole_canarie.jpg